martedì, settembre 12, 2006

Passa....certo che passa...

By the way al massimo con i bassi al minimo e vaffanculo.

Sì vaffanculo a tutte le presentazioni, alla prima impressione e alle seconde e alle terze. Fanculo!

Che ripetere per due giorni il tuo nome e cognome, chi sei, quali sono le tue aspettative e cosa vuoi che gli altri sappiano di te è frustrante, cazzo, frustrante!

Con quelle facce che ti guardano e tutte le teorie sull’uovo prossimico.

Si il mio uovo è al minimo storico, e allora? Vogliamo parlarne? Vogliamo parlare del fatto che mi sento sola?Che vorrei sprofondare fino al fondo e sedermi e non sentire più nulla?Che vorrei sparire e non farmi più trovare? Che vorrei che nessuno più mi chiedesse che cosa voglio? Che cosa mi aspetto?Che non vorrei più dover mentire? Dire tutta una serie di banalità, stupidagini, cazzate solo per farvi contenti? E chi fa contenta me?CHI?

Non mi aspetto niente, CAPITO? E non me ne potrebbe importar di meno che il mio verbale non corrisponda al mio paraverbale…Niente! Fosse solo quello che non coincide!

Che sono stufa di test psicologici!

No, io io non riesco a vederla la befana…io vedo solo la ragazza triste, che è voltata per non guardare davanti a se quello che la rende infelice! E non ci posso fare niente se tra 20 persone io sono l’unica. Volete uccidermi? Studiarmi?Mettermi in quarantena? Rinchiudermi? Si rinchiudetemi e buttate via la chiave, che nessuno la possa trovare. Ma nascondetela bene!

Che sto cercando di capire perché mi trovo in questa situazione, anche se ne sono perfettamente consapevole, che mi sono preparata psicologicamente a ricominciare da capo, che pensavo di non essere tanto sciocca, vulnerabile, paranoica, indifesa, indecisa, insensata, spaventata, dolorante, acciaccata, . E adesso mi sento stupida e svuotata, senza spalle larghe a cui poggiarmi un poco per riposarmi, senza un paio di braccia che accolgano questo corpo che vorrebbe sentire un po’ di calore, che vorrebbe essere accarezzata e rassicurata, che andrà bene, che non ha ragione di avere paura, che ci sarà sempre qualcuno che capirà anche se non ho parlato, che ci sarà qualcuno che si prenderà cura di questo essere umano, che no, non è wonder woman, come qualcuno oggi l’ha definito, ma è solo una donna che ha bisogno di...
e che adesso si riprende…si, si riprende e si tira un po’ sù.

Okei, adesso mi tiro su, ma rimango ancora un attimo su questo fondo, che magari mi addormento e quando chiudo gli occhi mi sembra che qualcuno mi carezzi i capelli, eppoi quando mi sveglio non mi ricordo più niente e sono felice.

F e l i c e…

7 Comments:

Anonymous A. said...

Oh, mbè? Che succede? Coraggio!

13/9/06 00:30  
Anonymous condonato said...

parliamone e beviamone

13/9/06 10:31  
Blogger JANE28 said...

amour..come ti capisco cazzo...come ti capisco..
pero'..lo sai cosa devi fare..

13/9/06 14:43  
Anonymous cri said...

la befana non l'avevo vista nemmeno io...un abbraccio forte...

13/9/06 16:36  
Blogger Non solo pene said...

a: ...ma niente...niente di grave. sono solo una lagnona gnolosa...

jane: grazie amore...grazie;)

CRI:...Non sai quanto piacere mi fa!!!

Condonato: ok...beviamo e non parliamo!

13/9/06 18:02  
Anonymous A. said...

le lagne vanno bene, ma preferisco le lasagne...

13/9/06 19:30  
Blogger Non solo pene said...

Anche io preferisco le lasagne;-)

13/9/06 23:27  

Posta un commento

<< Home